Taranto: Dolore e rabbia per la morte di Lollo, il bimbo di 5 anni malato di tumore.

Venticinque interventi e dolorose cure di chemioterapia in uno dei migliori reparti di neurochirurgia non sono serviti a salvargli la vita. Si sono svolti ieri pomeriggio nella chiesa Regina Pacis, a Lama, i funerali del piccolo Lorenzo, il bambino di Taranto a cui, a soli tre mesi, era stato diagnosticato un tumore al cervello. Lorenzo è morto a soli cinque anni.
La sua vicenda fu resa pubblica dal padre Mauro Zaratta due anni fa, durante una manifestazione contro l’inquinamento prodotto dall’Ilva organizzata nella città jonica dalle associazioni ambientaliste subito dopo il sequestro dell’area a caldo dello stabilimento siderurgico e gli arresti disposti dal gip del tribunale Patrizia Todisco.
Tanti i commenti di vicinanza e solidarietà manifestati alla famiglia su Facebook dove l’uomo mercoledì sera aveva annunciato la morte del bimbo con il post: “Cari amici/e volevo avvisarvi che Lorenzino ci ha fatto uno scherzetto…ha voluto diventare un angioletto….”. E  tanta anche la rabbia espressa contro il siderurgico e la grande industria ritenuta responsabile dell’emergenza sanitaria e ambientale a Taranto.

maurozaratta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: