Taranto: coltivava marijuana in casa, denunciato.

Coltivava in casa una pianta di marijuana. Un giovane di 24 anni è stato denunciato a piede libero per il reato di produzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La scoperta è stata casuale: ieri pomeriggio, liberi dal servizio, in quanto avevano appena finito il loro turno, gli Agenti della Squadra Volante della Polizia di Taranto, nel percorrere Via Mediterraneo, hanno notato in bella vista sul parapetto di una finestra sita al 4^ piano di uno stabile, una rigogliosa pianta di marijuana ed hanno girato la segnalazione ai colleghi in servizio. Gli agenti hanno pertanto eseguito una perquisizione nell’appartamento indicato e, alla presenza della convivente del giovane una ragazza di 23 anni, hanno rinvenuto una pianta di marijuana alta 70 cm, che come indicato dai loro colleghi era sul davanzale della finestra illuminata costantemente da una lampada ad incandescenza. Nel prosieguo dell’accertamento gli agenti hanno anche recuperato, all’interno del vano del contatore elettrico, alcuni “tritatabacco” e delle piccole tracce di foglie essiccate della pianta recuperata, evidenti segni di una attività di produzione e confezionamento della sostanza stupefacente.
Quanto scoperto non ha lasciato dubbi sul fatto che il convivente della donna avesse avviato la coltivazione della marjuana reato per il quale è stato deferito. La pianta di marijuana è stata sequestrata.
Nel frattempo, uno dei poliziotti presenti ha notato inoltre che, nonostante in casa ci fosse energia elettrica, il contatore domestico era stato disattivato. Dopo un accurato controllo con l’ausilio di tecnici dell’ENEL si è accertato che l’appartamento era alimentato da un allaccio abusivo al contatore principale. Si è proceduto alla sostituzione del contatore elettrico e per l’intestataria del contratto, la ragazza 23 enne è scattata la denuncia per furto di energia elettrica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: