Specchiarica-Torre ovo: bagnanti alla deriva a bordo di materassini

A causa del vento di Tramontana c’è stato un gran da fare, in mattinata, per la Capitaneria di Porto e per il personale del 118 nelle zone balneari del litorale orientale della provincia jonica. Una prima richiesta di soccorso, al centralino della Capitaneria di Porto, riguardava alcuni bagnanti che, a bordo di materassini, spinti dalle correnti al largo della spiaggia antistante Specchiarica non riuscivano più a rientrare. Grazie al pronto intervento della Guardia Costiera i bagnanti sono stati recuperati a portati in salvo. Analogo episodio si è verificato a Torre Ovo. In questo caso ad essere trasportata dal vento è stata una donna che galleggiando su di un materassino si era allontanata di circa 2 chilometri dalla riva. Il marito della bagnante che era rimasto sulla spiaggia, notata l’evidente difficoltà della moglie ha cercato di raggiungerla con un altro materassino. Provvidenziale la richiesta di soccorso da parte di altri bagnanti che avevano assistito alla scena.
Il mezzo della Capitaneria di Porto ha recuperato entrambi visibilmente stremati dalla fatica. A riva era presenta anche un’ambulanza del 118 che ha trasportato la donna, in stato confusionale, al Pronto Soccorso di Manduria per accertamenti. Per lei, solo tanto spavento. I medici l’hanno dimessa quasi subito.
La raccomandazione è quella di non “avventurarsi” con i materassini quando spira il vento da Nord in quanto si finisce certamente per essere trasportati al largo dalla correnti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: