Sava: entro 4 Settembre domande per contributi canone di locazione 2015

Scadrà il prossimo 4 Settembre la possibilità di accedere ai contributi per il canone di localizzazione per l’anno 2015. E’ del 07.08.2017 la pubblicazione del Comune di Sava del bando relativo alla concessione dei contributi integrativi per i fitti casa relativi all’anno 2015.
Esprime soddisfazione il Sindaco Dario Iaia: “Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale di Sava – particolarmente attenta e sensibile alle Politiche Sociali Abitative – ha confermato il cofinanziamento stanziando un contributo economico integrativo a quanto erogato dalla Regione Puglia, in conseguenza del quale avanzerà richiesta di concessione di ulteriori contribuiti a titolo di premialità, il tutto per far fronte al crescente fabbisogno della vulnerabile realtà sociale – economica del Paese. Spiace rilevare “prosegue il Sindaco Iaia,” come la Regione Puglia abbia sensibilmente ridotto il contributo in favore dei Comuni . Siamo fiduciosi acchè nel corso dell’anno queste risorse siano incrementate , alla luce delle tante difficoltà che interessano le famiglie. “
Continua l’assessore ai servizi sociali Roberta Friolo : “ La concessione di questo contributo, volto a ridurre l’incidenza dei canoni locativi sul reddito familiare, rappresenta un importante momento di sviluppo sociale che l’Amministrazione Comunale realizza nell’ambito locale delle politiche abitative. E’ una concreta e incisiva misura con la quale l’Assessorato alle Politiche Sociali offre una rete di salvataggio dignitosa alle famiglie meno abbienti che vertono in particolari condizioni di difficoltà sociale, al fine di garantire, soddisfare e render loro possibile il “diritto di abitare”.
Possono beneficiare del contributo in oggetto coloro che possiedono i requisiti che seguono:
• Reddito complessivo del nucleo familiare conseguito nell’anno 2015 non superiore all’importo pari ad € 13.035,88 (pari a due pensioni minime INPS); oppure, Reddito complessivo del nucleo familiare conseguito nell’anno 2015 (il reddito di riferimento è quello definito dall’art.3 comma 1° lett.e) della Legge Regionale n.10/2014 con le riduzioni previste dalla L.457/78 art.21ss.mm.ii))non superiore all’importo pari ad € 15.250,00;
• Cittadinanza Italiana (oppure Cittadinanza in uno Stato appartenete all’Unione Europea purché in possesso di attestazione anagrafica di cittadino dell’Unione nonché Cittadinanza in uno Stato non appartenente all’Unione Europea purché in possesso di certificato storico di residenza da almeno due anni in Italia ovvero da almeno 5 anni nella Regione Puglia);
• Residenza nel Comune di Sava nell’immobile, condotto in locazione, come abitazione principale, per il quale si richiede il contributo;
• Contratto di locazione ad uso abitativo nel corso dell’anno 2015, regolarmente registrato, per un immobile che non rientri nelle categorie catastali A1,A8,A9 e che, per quanto attiene la superficie utile, non superi 95 mq, fatta eccezione per gli alloggi occupati da nuclei familiari numerosi (6 persone ed oltre) oppure presenza nel nucleo familiare di ultrasessantacinquenne e/o disabile oppure con n.2 figli maggiorenni disoccupati o studenti oppure con n.3 figli minorenni a carico o con nucleo familiare monogenitoriale, la cui superficie utile non deve superare 119 mq;
• L’abitazione condotta in locazione non trovasi in zona di pregio (come definito da accordi comunali ai sensi dell’art.2 comma 3 della L.431/98 e decreti ministeriali attuativi del 05.03.1999 e del 30.12.2002 art.1 comma 2), ovvero trovasi in zona di pregio ma è in cattive condizioni;
• Che il locatario non abbia vincoli di parentela e affinità entro il secondo grado con il richiedente;
• Nessun componente del Nucleo Familiare, relativo all’anno 2015, abbia la titolarità dell’assegnazione in proprietà, immediata o futura, di alloggio realizzato con contributi pubblici, o con finanziamenti agevolati concessi dallo Stato o da Enti Pubblici; nessun componente del nucleo familiare sia titolare di diritti di proprietà o altri diritti reali di godimento in tutto il territorio nazionale;
• Non sia stata richiesta, in sede di Dichiarazione dei Redditi prodotti nell’anno 2015, la detrazione dei redditi d’imposta prevista per gli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale con contratto stipulato ex L.431/1998.
E’ possibile visionare maggiori dettagli in merito ai requisiti suddetti richiesti sul sito Istituzionale del Comune di Sava: www.comune.sava.ta.it nonché attraverso l’Avviso Pubblico affisso presso l’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Sava.
Le domande di partecipazione e la relativa modulistica dovranno pervenire presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Sava entro e non oltre il 4 settembre 2017 ore 12.00, pena l’esclusione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: