Sanità, Turco (PcE):“Massimo impegno per portare medico a San Pietro in Bevagna.

“C’è in corso un’interlocuzione proficua”. Così il consigliere regionale de La Puglia con Emiliano, Giuseppe Turco, sulla situazione della località marina di San Pietro in Bevagna, nel Tarantino, che rivendica la presenza di un medico di medicina generale.
Il consigliere Turco sostiene le richieste della popolazione di San Pietro in Bevagna ed assicura che sulla vicenda c’è il massimo impegno personale e delle istituzioni preposte. “Il territorio – promette – non resterà sguarnito dal servizio. Anzi,”.

“Parliamo di una popolazione residente di circa 1200 unità, numero che – spiega Turco – durante l’estate cresce in maniera esponenziale. Bene, per colmare la carenza di un medico c’è da seguire un iter: a marzo di ogni anno le unità operative delle Asl individuano le zone cosiddette <>, cioè dove viene riscontrata alla base una carenza assistenziale, ovvero una carenza di medici nel rapporto con i residenti. Questa decisione viene valutata e ratificata dal comitato per la medicina generale e successivamente viene predisposta la delibera e la Regione provvede alla pubblicazione dell’atto. In tal modo i medici di medicina generale in graduatoria possono così presentare domanda per quella specifica zona carente. Così come il direttore del distretto, dove ricade la zona carente, può indicare al collega incaricato, di aprire lo studio nella zona dove strategicamente esiste una maggiore necessità. Bene – aggiunge Turco – so che ci sono ritardi in questo iter, e non per colpa della Asl di Taranto. Ma so bene che il caso è all’attenzione del distretto di Manduria, a cui appartiene San Pietro in Bevagna, e degli uffici regionali alla Sanità. Da parte mia c’è il massimo impegno a sbloccare al più presto la situazione raccogliendo così le legittime istanze della comunità. Tutti insieme potremo raggiungere e risolvere questo problema”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: