San Pietro Vernotico. Sequestrati 2mila moduli per pannelli fotovoltaici dismessi

Duemila moduli per pannelli fotovoltaici giunti a ‘fine vita’ sono stati sequestrati a San Pietro Vernotico, in provincia di Brindisi dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce e dai Finanzieri della locale Tenenza della Guardia di Finanza a conclusione

di due indagini distinte, ma convergenti. I moduli, ormai fuori uso, contengono tellururo di cadmio. Erano stati stoccati illecitamente in uno stabilimento industriale sulla provinciale San Pietro Vernotico-Torre San Gennaro. I pannelli, in gran parte danneggiati nella struttura vitrea e parzialmente bruciati, sono di proprietà di una società romana. Si tratta di rifiuti speciali sulla cui gestione dovranno essere chiariti molti aspetti sia attraverso l’esame della copiosa documentazione acquisita ma anche con altri approfondimenti investigativi tuttora in corso. Il rappresentate legale è stato, intanto, segnalato a piede libero alla Procura della Repubblica di Brindisi per deposito incontrollato di rifiuti e gestione di rifiuti speciali non autorizzata. L’autorità giudiziaria ha convalidato il sequestro d’iniziativa operato da Noe e Fiamme Gialle che già in passato hanno collaborato con ottimi risultati in materia di contrasto ai reati ambientali commessi nel settore delle energie rinnovabili. Basti ricordare l’operazione “Black out” del settembre scorso.

sequestro pannelli fotovoltaici IMG_20140606_155442

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: