Confcommercio. Tamburi: al via interventi per dare nuova linfa al quartiere

Taranto – Attività commerciali ed artigianali cessate, studi professionali che hanno deciso di andar via, giovani famiglie che hanno abbandonato le abitazioni. Questo è oggi il quartiere Tamburi

, uno dei più popolasi sino ad un decennio fa, ridotti oggi a 17 mila abitanti circa.
Per dare nuova linfa ad un quartiere che ha pagato lo scotto – in termini socio-economici, oltre che di vite umane – della stretta vicinanza con l’Ilva e l’area industriale, il Comune a giorni pubblicherà il bando di gara per l’intervento di bonifica, preliminare alla realizzazione della foresta urbana nelle aree a ridosso dello stabilimento; saranno inoltre realizzati nuovi alloggi in sostituzione di quelli che si demoliranno per far posto alle aree verdi.
Un’opportunità di rilancio dell’attività di piccole e micro imprese e degli studi professionali e di sostegno al lavoro dipendente è rappresentata anche dalla Zona Franca Urbana che ai Tamburi più che altrove offre l’occasione di invertire la rotta e riqualificare il tessuto imprenditoriale.
“E’ qui che vogliono restare – ha commenta Vito Allegretti, neo presidente della Delegazione Tamburi Confcommercio – quei commercianti che nelle scorse settimane, vincendo la diffidenza e la rassegnazione tipica di chi si sente abbandonato da tutto e tutti, si sono dati un Direttivo. Un percorso che ha trovato negli incontri – organizzati da Confcommercio- per la Zona Franca Urbana, l’occasione per confrontarsi e ritornare a programmare iniziative comuni per riportare l’attenzione su alcune priorità che investono il quartiere: la sicurezza, il decoro e l’igiene, l’illuminazione pubblica, le aree mercatali, in generale la qualità dell’ambiente urbano ”.

tamburi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: