Rubano tre quintali e mezzo di uva: arrestati due tarantini

Due persone sono state arrestate dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di

Massafra impegnati in questo particolare periodo dell’anno, in cui il frutto è pronto per essere tagliato, in servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in aree rurali e, soprattutto, nelle zone coltivate a vigneto.
Durante una perlustrazione effettuata nella contrada Accetta, in agro del comune di Statte, i Carabinieri hanno notato, intorno alle 15.00 di ieri, un furgone con a bordo due uomini che procedeva a velocità sostenuta.
hanno arrestato in flagranza di furto aggravato in concorso Massimo, 37enne, sorvegliato speciale di P.S. e SCHIAVONE Massimo, 55enne, entrambi tarantini e censurati.

Insospettiti dall’atteggiamento dei passeggeri, i militari hanno intimato l’alt al conducente il quale, per tutta risposta, ha accelerato allo scopo di sottrarsi al controllo. Ne è scaturito un breve inseguimento che si è protratto fino a quando il conducente ha fermato il mezzo. A bordo del veicolo i militari hanno trovato 3 quintali e mezzo di uva da tavola, della pregiata qualità “crimson”, che i due avevano sottratto poco prima da un vigneto di proprietà privata.

Massimo LA NEVE, 37enne, sorvegliato speciale di P.S. e Massimo SCHIAVONE, 55enne, entrambi tarantini e censurati, sono stati arrestati in flagranza di reato di furto aggravato in concorso.
Su disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica del capoluogo jonico, Dr. BRUSCHI Enrico, i due sono stati posti agli arresti domiciliari.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La refurtiva è stata immediatamente restituita al legittimo proprietario.
Nei confronti di LA NEVE sono state inoltre contestate le violazione di guida del veicolo sprovvisto di patente, in quanto revocata, e privo della copertura assicurativa del mezzo che, pertanto, è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: