Rompe i sigilli ad area demaniale posta sotto sequestro: denunciato.

PORTO CESAREO – Aveva sradicato la vegetazione presente, sbancato una duna, costruito un muro di tufi e avviato la realizzazione di opere abusive in un’area di sua proprietà sulla costa di Porto Cesareo. Per questo nei giorni scorsi era stato denunciato dai Carabinieri che avevano proceduto al sequestro della zona.  Ieri, durante un controllo, i militari, coadiuvati da personale dell’Ufficio locale del Demanio e della Polizia Municipale, hanno scoperto che l’uomo, aveva rimosso e gettato per terra i sigilli e li aveva sostituiti con un cartello riportante la scritta “proprietà privata” e sui muri erano apparsa scritte oltraggiose e minacciose nei confronti di chi, secondo il proprietario, aveva segnalato i reati ai carabinieri. Sentito dai carabinieri, l’uomo ha ammesso di essere stato lui a rimuovere di notte i sigilli ed ha giustificato le sue azioni dicendo che “la duna è sua e ne fa quello che gli pare”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: