Per Medicina a Taranto c’è l’OK dell’ANVUR per ex Banca d’Italia. Sottosegretario Turco: risultato importante per il territorio

«L’agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca (Anvur), presieduta dal professor Antonio Uricchio, ha appena comunicato che la filiale dell’ex Banca d’Italia è stata accreditata come sede della facoltà di Medicina e Chirurgia di Taranto».

A divulgare la notizia è il sottosegretario alla Programmazione economica e agli Investimenti, Mario Turco soddisfatto per l’importante risultato conseguito per tutto il territorio.

Si sta lavorando per l’acquisizione, da parte della Regione Puglia, del Palazzo dell’ex Banca d’Italia, nel cuore della città di Taranto, per farne la sede del nuovo Corso di Laurea in Medicina del capoluogo jonico.

«Quando abbiamo pensato all’ex sede della Banca d’Italia come contenitore ideale per accogliere Medicina sembrava un traguardo lontano – aggiunge il sottosegretario – e invece un passo alla volta, mese dopo mese, e con il sostegno di tutte le realtà coinvolte, Comune di Taranto, Regione Puglia, Università degli Studi di Bari, Asl di Taranto e con il coordinamento della Presidenza del Consiglio, siamo riusciti in poco tempo in una vera e propria impresa. Ringrazio chi ci ha creduto e chi non ha mai mollato anche quando gli ostacoli burocratici sembravano insormontabili». «Questo territorio – ha concluso il rappresentante del governo  – merita una Università di eccellenza e anche una sede prestigiosa che possa accoglierla».

I dettagli delle procedure d’acquisto del Palazzo «ex Banca d’Italia» e il cronoprogramma per la ristrutturazione saranno definiti nel corso dell’incontro del Tavolo Istituzionale Permanente per l’Area di Taranto che tornerà a riunirsi venerdì prossimo.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: