“Questo non è amore”…dalla matita di Paolo Piccione

In occasione della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, che si tiene ogni 25 novembre, la Polizia di Stato ha promosso anche quest’anno la campagna di sensibilizzazione “Questo non è amore” per prevenire e contrastare il fenomeno della violenza sulle donne e la violenza di genere che rimangono purtroppo una dolorosa attualità. “E la Polizia di Stato vuole continuare ad essere in prima linea perché quel valore di uguaglianza diventi effettivamente autentico e perché ogni episodio di violenza contro una donna è una sconfitta per tutti”. E’ quanto ha affermato il capo della Polizia Franco Gabrielli, nella presentazione, nella suggestiva cornice di piazza Bra a Verona, dell’iniziativa durante l’inaugurazione del “Villaggio Azzurro” contro la violenza di genere. E’ stato realizzato un opuscolo che, curato dalla Direzione centrale anticrimine del Dipartimento della pubblica sicurezza, riporta l’analisi dei fenomeni criminali relativi alla violenza di genere e le iniziative messe in campo dalla Polizia per combatterli. A livello preventivo è stato ricordato quanto sia importante “La capacità di intercettare i segnali di una violenza che troppo spesso scaturisce in atti lesivi della persona”.
E nel progetto c’è anche la matita del manduriano Paolo Piccione che, non nuovo a collaborazioni importanti con la Polizia di Stato, anche in questa occasione, ha espresso egregiamente attraverso le sue vignette i casi in cui si può con certezza dire “…che non è amore”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: