Muore durante intervento di angioplastica: 6 medici indagati

BRINDISI – La procura di Brindisi ha aperto un’inchiesta sulla morte di un uomo deceduto lo scorso 11 ottobre a seguito di un intervento di angioplastica eseguito nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Perrino di Brindisi. I familiari di Pietro Leone, 55 anni, di Ceglie Messapica un esposto affinché venga valutata l’eventualità che vi sia stata negligenza o imperizia da parte dei medici che si sono occupati dell’uomo dal ricovero al suo decesso. Per questo sono state sequestrate le cartelle cliniche. Sono sei i medici indagati ai quali il pm Savina Toscani ha fatto notificare, come atto dovuto, degli avvisi di conferimento incarico che consentono agli indagati di nominare un consulente di parte per partecipare all’esame autoptico affidato ai medici legali Roberto Vaglio e Antonio De Giorgi che hanno eseguito l’autopsia dopo aver riesumato la salma.
I familiari chiedono in particolare di sapere se quell’intervento, eseguito nel reparto di Cardiologia (l’ospedale Perrino di Brindisi non è dotato dell’unità di Cardiochirurgia), visto il quadro clinico del paziente, dovesse invece essere effettuato in una struttura meglio attrezzata.
ospedale perrino br

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: