Manduria: Recupero Chiesa San Michele Arcangelo, il sindaco incontra la Soprintendenza

Una delle ferite, ancora aperte, della terribile tromba d’aria che si è abbattuta oltre due anni fa a Manduria è rappresentata dal crollo del timpano della Chiesa di San Michele Arcangelo rimasta in gran parte inagibile.

In tutto questo tempo, la Chiesa, che attende importanti interventi di recupero, è rimasta avvolta da transenne e impalcature che creano disagio alla circolazione stradale e danno una brutta immagine di questo tratto della città molto trafficata. Ma qualcosa finalmente si muove.

Il Sindaco di Manduria Gregorio Pecoraro giovedì scorso ha incontrato l’architetto Di Fonzo della Soprintendenza ai beni paesaggistici e architettonici di Taranto per affrontare la questione del recupero della Chiesa San Michele Arcangelo di Manduria. Dall’incontro è emerso che al Ministero è già pervenuto un progetto di interventi per la suddetta Chiesa e l’adiacente Caserma della Guardia di Finanza per un importo di € 350.000, di cui € 25.000 saranno a breve disponibili per gli interventi urgenti già eseguiti ed € 325.000 in attesa di essere stanziati.

C’è dunque la massima attenzione da parte dell’Amministrazione Comunale di Manduria che intende seguire la vicenda fino al completamento dei lavori per la salvaguardia dei Beni architettonici e affinché la Chiesa sia restituita alla fruizione dei cittadini e dei fedeli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: