Manduria: orari di apertura degli esercizi commerciali in linea con DPCM del Governo

Il Comune di Manduria, con ordinanza n. 52 del 10/04/2020, si è adeguato alle diverse circolari inoltrate dalla Prefettura competente nonché ai chiarimenti forniti al riguardo dal capo del Gabinetto del Viminale in tema di apertura e chiusura degli esercizi commerciali.

La normativa di riferimento è unicamente quella contenuta dei D.P.C.M. adottati dal Governo per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID -19 ed in particolare quella di cui al D.P.C.M. 11 marzo 2020, per come integrato dall’art. 1, comma 1, lett. f) del D.P.C.M. 22 marzo 2020.

Pertanto, anche i supermercati e gli ipermercati presenti nei centri commerciali, così come tutti gli altri esercizi commerciali, possono essere aperti tutti i giorni, ma comunque sempre limitatamente alle vendita di prodotti di cui all’allegato 1 al Dpcm 11 marzo 2020 , per come comunque integrato dall’art. 1, comma 1, lettera f), del Dpcm del 22 marzo 2020.

Per essere ancora più chiari la Prefettura ha annullato proprio le ordinanze con gli orari e quindi tornano in vigore gli orari di apertura precedenti alla pandemia.

Per quanto riguarda i mercati, sia all’aperto sia coperti, in essi può essere svolta soltanto l’attività di vendita di generi alimentari, nonché, ai sensi del Dpcm del 22 marzo 2020 , di ogni prodotto agricolo. In tutte le strutture deve essere in ogni caso garantita la distanza interpersonale di 1 metro, anche attraverso la modulazione di accesso e di apertura. Resta vietata ogni forma di assembramento.

Il divieto di chiusura degli esercizi commerciali non si applica, ad esempio, secondo il D.P.C.M. citato, alle edicole che, quale parte delle filiera dell’informazione in questo momento di emergenza deve continuare ad operare quale presidio essenziale del servizio pubblico, ai distributori di carburante, per l’erogazione del carburante, costituendo un “servizio essenziale” il divieto invece si applica alle eventuali attività di vendita complementari di beni non essenziali che fossero presenti, salvo tutto quello che può servire alla manutenzione dei veicoli, ai tabacchi , limitatamente alle vendita dei generi di monopolio.

Resta salva la regolamentazione adottata dal Regione Puglia che con ordinanza regionale n. 204 del 09.04. mantiene comunque chiusi gli esercizi commerciali di Pasqua e Pasquetta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: