Manduria: manca il numero legale, sciolta la seduta del consiglio

E’ stata sciolta senza aver terminato i propri lavori la seduta del Consiglio comunale di Manduria che si è riunito questa mattina per affrontare i vari argomenti posti all’ordine del giorno. Al termine della discussione delle interrogazioni che erano state presentate, tre consiglieri di maggioranza hanno abbandonato l’aula. I tre “dissidenti” sono tutti Presidenti di Commissioni Consiliari: Arcangelo Durante che fa parte del gruppo politico del sindaco “Manduria Futura” presiede la IV commissione, Silvano Trinchera che, da qualche mese, si era già reso indipendente, guida la II commissione e Marcello Venere del Gruppo di Io centro – Nuovo Centro Destra che presiede la I commissione. Le motivazioni del gesto di abbandonare l’aula, seguito dai consiglieri di opposizione, sono state chiaramente espresse dai tre che non condividono le scelte politiche che l’Amministrazione Comunale ha fatto e sta per fare, nonostante più volte siano state suggerite delle linee alternative. Di fatto, dunque, questo stop ai lavori del consiglio apre la crisi politica i cui segnali già da qualche mese si iniziavano a scorgere. Pur di coinvolgere quanti più consiglieri nel lavoro dell’Amministrazione Comunale il sindaco ha anche concesso alcune deleghe: ad Arcangelo Durante è stata affidata la Delega ai Servizi Cimiteriali, a Marco Barbieri la delega al Decoro Urbano. Marita Minonne, Vice Presidente del Consiglio Comunale, è delegata, infine, alla spending review. Altro elemento destabilizzante una massiccia adesione di consiglieri al Nuovo Centro Destra.

Manduria Municipio1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: