Manduria: per la pubblica illuminazione i commissari procederanno con un project financing

La Commissione straordinaria del Comune di Manduria da giorni è interessata dal problema dell’illuminazione pubblica, in questo particolare momento lungo la litoranea nella marina di Manduria. Alcune zone sono state ripristinate ma pare che siano stati interventi a macchia di leopardo. In zona Specchiarica ad esempio, residenti e villeggianti lamentano di essere ancora al buio con il concreto rischio che prima o poi possa essere investito qualche pedone. Sollecitata dai cittadini della questione si è interessata anche la portavoce del Movimento 5 Stelle Anna Macina che ha scritto al Comune di Manduria per avere chiarimenti. L’Avv. Anna Macina ha evidenziato come “l’assenza di illuminazione costituisce un pericolo per la pubblica incolumità sia per il traffico veicolare su strada con pedoni poco visibili sia per la possibilità che la scarsa illuminazione possa favorire furti o comunque episodi di criminalità.”
Non si è fatta attendere la risposta del Commissario dott. Saladino che in maniera sollecita e diligente si è già attivato per fare quanto in suo potere per accogliere le istanze dei cittadini.
Si è appreso così che sono stati già ripristinati 30 pali della pubblica illuminazione, lavori resisi necessari a causa del furto dei cavi di rame. Il commissario ha, inoltre, comunicato di aver dato disposizione all’Ing. Orlando, proprio ieri, di verificare se altre parti della zona interessata risulti priva di illuminazione per intervenire tempestivamente.
Purtroppo la Pubblica Illuminazione a Manduria e frazioni, ha precisato ancora il Commissario Saladino è carente ed antiquata e sarebbe necessario risolvere definitivamente il problema con tecnologia moderna all’insegna del risparmio dei costi. A tal fine il dott. Saladino ha annunciato che intende procedere con un project financing per porre rimedio finalmente a tutte le carenze riscontrate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: