Manduria: la cultura del Rispetto contro la violenza di genere. Video

L’ex Convento degli Agostiniani di Manduria illuminato di arancione in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le donne

E’ stato scelto questo colore come simbolo di un futuro senza violenza. L’iniziativa, con l’obiettivo di sensibilizzare su questo triste fenomeno, fa parte di “Seminiamo il rispetto” un percorso durato un anno intero con l’obiettivo condiviso di diffondere la cultura del rispetto e di creare una rete capace di far crescere uomini e donne che convivono nel rispetto delle diversità reciproche.
Coinvolti studenti e studentesse di tutti gli Istituti Scolastici del territorio che hanno esposto cartelloni e manifesti, hanno proiettato video contenenti messaggi utili ad una profonda riflessione, hanno letto poesie e pensieri, recitato il monologo di Paola Cortellesi, Maryna. Tutti con un unico obiettivo: esprimere con forza il concetto di parità di genere e diffondere il rispetto quale tecnica efficace per debellare questa strage continua. Ulteriore iniziativa che l’Amministrazione Comunale ha voluto realizzare con la collaborazione dell’ASD Zen Club e gli Istituti Scolastici del territorio: presso la palestra del Liceo Scientifico si è svolta la lezione di Autodifesa a cura del Maestro Vittorio Sola, esperto di Arti Marziali  della Polizia di Stato di Pescara, ed il Maestro Carone dell’ASD Zen Club.