Manduria: Io Amo San Pietro in Bevagna scrive al Comune ed elenca disservizi e problemi da risolvere

Spesso manca il raccordo tra cittadino e Pubblica Amministrazione. In particolare per le marine frequentate oltre che dai manduriani anche da numerosi residente in altri Comuni ed altre Regioni, il ruolo

dei comitati e delle associazioni è fondamentale. Un ruolo assolto in maniera egregia dal Comitato Cittadino Io Amo San Pietro in Bevagna che, se riuscisse a trovare un interlocutore attento nella Pubblica Amministrazione, potrebbe diventare davvero contribuire alla risoluzione di tanti piccoli grandi problemi.

L’interfaccia del comitato è virtuale: un nutrito gruppo di “amanti” della marina di Manduria che si “incontra” sul gruppo Fb. E’ grazie a questo strumento che l’amministratore del gruppo Mimmo Fontana raccoglie le istanze dei cittadini e puntualmente come ogni anni le gira al Comune di Manduria per mettere a conoscenza dei problemi da risolvere.

Anche quest’anno la missiva è stata spedita al  Commissario del Comune di Manduria Dott. Saladino Vittorio, al Comandante della Polizia Locale Enzo Dinoi; ai responsabili dell’Ufficio Tecnico e dell’Ufficio manutenzione stradale del Comune di Manduria, nonché al Presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti per gli interventi di competenza del Servizio Manutenzione strade della Provincia di Taranto.

Vi scriviamo questa missiva– scrive Mimmo Fontana –  in qualità di gente comune che paga regolarmente le tasse e che di conseguenza si aspetta di non trovarsi ogni anno a dover “fronteggiare” i disservizi che di seguito segnaliamo e che ci auguriamo possano essere riscontrati nel più breve tempo possibile; vi si richiede:

  • il ripristino di illuminazione in svariate vie e innumerevoli (ormai) interventi per il decoro urbano, nello specifico le vie prive di illuminazione pubblica finora segnalate sono le seguenti: Via Dell’Amore, Via della Felicità, Via Tevere, Via Isola di Ponza, Via Lago di Bolsena, Via Fellone
  • Installazione dei dissuasori di velocità e/o autovelox che vanno su tutta la via della Marina SP137 (precisamente dalla discesa-coppa rotatoria) fino alla piazza centrale del paese. Tale via, ribadiamo ancora una volta e da sempre, che viene utilizzata da alcuni automobilisti indisciplinati come autodromo provocando, come già è avvenuto, incidenti e feriti alcune volte anche molto gravi. Un’altra strada “a rischio”, sebbene sia un raccordo principale che attraversa il centro cittadino, è la strada che abbraccia l’ingresso del “centro commerciale Chidro” verso Torre Colimena passando per Specchiarica e dal versante opposto la strada che prosegue verso “Torre Borraco” (SP122);
  • Ripristino di tutte le passerelle di accesso alla spiaggia, talvolta impraticabili tanto da rendere notevolmente difficoltoso l’accesso specialmente per le persone portatrici di handicap;
  • Pulizia e igienizzazione della spiaggia, argomento indispensabile soprattutto nel periodo di emergenza sanitaria in cui ci troviamo a causa del Covid.

Nel frattempo per i primi due punti di segnalazione (ripristino illuminazione pubblica e tratto stradale) ci sarebbero già alcuni provvedimenti

Abbiamo appreso che con Determina n. 365 del 01.06.2020 e con Determina n. 370 del 08.06.2020 sono stati affidati i lavori di ripristino a delle Ditte Appaltatrici che ci auguriamo possano completare i lavori nel più breve tempo possibile tanto da non generare un disservizio e/o pericolo a chi vorrà transitare e passeggiare nella nostra località.”

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: