Manduria: Casa del Parco di Masseria Marina è sede logistica della campagna antincendio boschivo 2020

Anche quest’anno la Casa del Parco – Masseria Marina cuore della Riserva Naturale di Manduria è stata confermata come sede logistica per la campagna antincendio boschivo 2020.

Due squadre dell’ Arif Puglia sono operative per l’avvistamento e spegnimento dei primi eventuali focolai. Nei prossimi giorni, sarà definito, inoltre, il protocollo d’intesa con le Protezioni Civili territoriali, le Guardie Ambientali e le Guardie Zoofile per il monitoraggio e i presidi nell’area protetta. Inoltre, a queste collaborazioni, ormai collaudate e determinanti, si aggiungerà quella della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera – Ufficio locale marittimo di Maruggio, avendo già essa un ruolo importante nell’attuazione degli obiettivi strategici a tutela dell’ambiente.

In una nota il Direttore Dott. Alessandro Mariggiò e l’Autorità di Gestione Dott. Vittorio Saladino hanno dato notizia dell’avvio delle attività antincendio boschivo 2020 che consiste sia nel monitoraggio che nello spegnimento in collaborazione con Agenzia Regionale per le Attività Irrigue e Forestali – ARIF. In virtù di tale coinvolgimento, le Riserve Naturali hanno predisposto un programma unitario di intervento, utilizzando risorse reperibili sul territorio attraverso il Piano Regionale di Tutela Ambientale, per potenziare anche le proprie attività connesse alla prevenzione di incendi. Le Riserve Naturali saranno punto di riferimento della struttura della Protezione Civile della Regione Puglia per la tutela di tutto il versante orientale della Provincia.

Dal riavvio dei cantieri post emergenza Covid19, sono stati eseguiti, in collaborazione con ARIF Puglia, numerosi interventi preventivi al fine di limitare i possibili inneschi, secondo quanto previsto dalla Legge Regionale n. 38 del 21 dicembre 2016 “Norme in materia di contrasto agli incendi boschivi di interfaccia” e in conformità al D.P.G.R. n. 213 del 27 aprile 2020. Alcuni interventi effettuati hanno riguardato: 1) la pulizia delle fasce perimetrali della foce del fiume Chidro; 2) la trinciatura dell’erba sui sentieri del bosco Cuturi, del bosco Rosamarina e della Palude del Conte; 3) una capillare bonifica sulle dune, nel retroduna e nella macchia mediterranea della Palude del Conte e della Salina Monaci; 4) il ripristino idraulico del canale che unisce il mare al bacino della Salina Monaci; 5) la sistemazione delle torrette per l’avvistamento; 6) l’aratura di tutte le pinete comunali adiacenti la Casa del Parco – Masseria Marina ; 7) il ripristino di alcuni muretti a secco danneggiati.

Fondamentale, come sempre, il contributo del cittadino. A tal fine si fa appello, ancora una volta, per la fruizione delle aree, al massimo rispetto delle nuove disposizioni, al fine di tutelare la pubblica incolumità e limitare sempre più gli interventi straordinari.

Si deve fare squadra, dimostrando sensibilità verso questo patrimonio che è di tutta la comunità e che costituisce una risorsa che va tutelata e, nello stesso tempo, valorizzata”.

I numeri da contattare in caso di avvistamento incendi: 115 o 1515. La rapidità di intervento può salvare interi habitat!

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: