Manduria: Canile sanitario inaugurato… ma a chi sarà affidato?

E’ durata pochissimo la gioia di vedere riaperto e funzionante il canile sanitario di Manduria. Le preoccupazioni della vigilia sono state, infatti, tutte confermate.

Il capogruppo di Forza Italia Arcangelo Durante che, aveva fortemente voluto la riapertura del canile sanitario presentando più interrogazioni sin dall’inizio del mandato e, per ultimo, contribuendo nel proprio ruolo di consigliere con le autentiche delle firme raccolte dalle associazioni per sollecitare tale adempimento, prosegue nella sua attività di controllo. Per questo, ieri mattina, ha chiesto al responsabile dell’Ufficio Ecologia informazioni sull’affidamento della gestione del canile sanitario ed ha appreso che sarà espletata una piccola gara tra le associazioni del territorio per individuare chi dovrà gestire la struttura. L’ordine di predisporre le procedure di partecipazione alle associazioni iscritte all’albo 2017 è stato dato solo ieri mattina.

“E’ forte il sospetto – dice Durante – che la decisione di fare una gara sia stata presa solo perché io avevo già messo in evidenza che non c’era nessun atto di affidamento. Leggendo il post del Sindaco su FB si comprende che i “piani” erano altri con il rischio di generare possibili nuovi contenziosi. Forse è stata anche la “fretta” di inaugurare… in questo periodo di forte dissenso…ma questa storia ricorda molto la figuraccia dell’Isola Ecologica e sappiamo tutti come è finita.
Se l’Amministrazione Comunale avesse avuto a cuore la risoluzione del problema avrebbe cercato, in tutti questi mesi durante i lavori di ristrutturazione e in attesa della conclusione dell’iter burocratico per la riapertura, di avviare per tempo le procedure di affidamento.
Così avrebbe agito – prosegue il capogruppo di Forza Italia – un’amministrazione che vuole fare le cose in maniera legittima e trasparente. Invece l’Amministrazione Massafra ci ha abituato a veri e propri pasticci, la vicenda della Cascina insegna, ma anche Bollenti Spiriti in cui prima si concedono le strutture e, poi, eventualmente si “aggiustano le carte” solo dopo, quando qualcuno si lamenta”
Un modo arrogante di amministrare che – conclude Durante– in questo momento è ancora più grave – perché avviene sotto gli occhi degli Ispettori che eseguiranno l’accesso antimafia.

Foto Inaugurazione tratta da FB e post del Sindaco

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: