Manduria: Articolo 1 favorevole al progetto del depuratore dopo cambio PTA

Il circolo Afredo Reichlin di Manduria di Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista in una nota stampa ha preso una chiara posizione in relazione al costruendo depuratore Manduria – Sava anche alla luce degli ultimi sviluppi relativi all’approvazione della Delibera di modifica del Piano di Tutela delle Acque da parte della Regione Puglia.
Articolo 1 ribadisce i punti già assodati quali la necessità della realizzazione del depuratore, l’assoluto rifiuto dello scarico di mare e di tutte quelle soluzioni che lo prevedano indirettamente e/o residualmente, la ricerca delle soluzioni tecniche che rendano possibile l’ottimizzazione dell’impianto con l’irrinunciabile tutela del mare e dell’ambiente e il no alle strumentalizzazioni da qualunque parte possano trarre origine.
“Oggi rileviamo positivamente – afferma la nota – la delibera di Giunta regionale con il cambio del PTA e relativa eliminazione dello scarico a mare e con depurazione e riutilizzo delle acque. E’ quel che si voleva fin dal primo giorno: finalmente ottenuto grazie alla mobilitazione popolare. Non interessano meriti e primogeniture.”

“Il movimento politico “Articolo 1 MDP”, – spiega la nota – oltre che richiamarsi all’enunciato del primo articolo della Costituzione repubblicana, cui si rimanda per doverosa riflessione, ha come corollari i princìpi dell’ascolto e della conoscenza, intesi anche come corretta informazione, per capire i problemi la cui soluzione è demandata alla buona politica. In tale ottica Articolo 1 – sezione di Manduria, pur avendo già, pubblicamente e definitivamente espresso la propria posizione sulla questione del depuratore consortile, ha ritenuto e ritiene necessario il confronto con tutte le posizioni che si sono via via registrate sull’importante questione, al fine, appunto di ascoltare, conoscere, capire.”
E’ così che è maturata la convinzione sulla bontà del progetto grazie all’approfondimento degli aspetti tecnico-scientifici della questione depuratore, nel corso di un incontro con il geologo prof. Mario Del Prete che si è tenuto nei giorni scorsi nei locali della Sezione.

“L’oggi e il domani – rimarca ancora Articolo 1 – dovranno vederci impegnati nel vigilare sull’efficienza del depuratore ed, a tal fine, è necessario conoscere immediatamente il progetto esecutivo di AQP che invitiamo a pubblicizzare nel modo più ampio e nel più breve tempo possibile. Eguale premura chiediamo, sommessamente, a Sua Eccellenza il Prefetto di invitare AQP a tale adempimento, poiché la giusta conoscenza delle cose che potrebbero avviarsi ad una positiva soluzione è il primo passo per calmare gli animi dei più esagitati. E’ giusto e doveroso, per la tutela dell’ordine pubblico, la presenza di agenti sul territorio, ma anche un costruttivo intervento di tal genere non guasterebbe.”

Articolo 1 bacchetta anche certa stampa e auspica un ritorno alla buona politica.
“La faziosità con cui certa stampa ha riportato l’evento ci convince sempre più dell’imbarbarimento della politica manduriana, degna del peggior integralismo populistico da cui ci dissociamo con fermezza.
Articolo 1 ritiene indilazionabile – afferma in conclusione – il ritorno alla buona politica che prevede l’ascolto e la conoscenza dei problemi che è chiamata a risolvere e la formulazione degli indirizzi per la loro soluzione ispirati ai principi della sinistra.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: