Manduria: 278^ Fiera Pessima alle battute finali. Dati parziali positivi

La 278^ Edizione della Fiera Pessima di Manduria si avvicina alle battute finali. Una Fiera che è forse la prima campionaria che ha visto ad oggi la sua realizzazione nella fase post lockdown e che, quindi, ha dovuto tener conto di una nuova visione organizzativa, adattarsi a nuovi DPCM sempre in continua evoluzione e adeguarsi a nuove restrizioni, tutte accolte ed ottemperate al meglio per consentire un regolare e sicuro svolgimento della Fiera 2020.

Ci si è dovuti confrontare con una nuova pianificazione degli spazi e delle capienze, calmierarne gli ingressi e attuare un nuovo protocollo di sicurezza. Una campionaria la cui realizzazione, con sincerità, più volte è stata in dubbio tra rinvii e l’attesa di disposizioni nazionali e regionali che dovevano tener conto del sottile equilibrio dell’andamento epidemiologico da una parte e dalla necessità di far ripartire, quando possibile, il comparto economico, così come più volte sottolineato dalle Istituzioni nazionali e regionali presenti al taglio del nastro.

Gli eventi in generale e, quindi, anche una Fiera, come eravamo abituati a viverli, ricordarli, organizzarli e programmarli, sono oggi frutto dei tempi in cui viviamo, ed anche i numeri a cui eravamo abituati non possono non tenerne conto.

Tutto è il risultato del momento storico in cui viviamo, ed è la prima volta per tutti. Anche la Fiera Pessima con il numero di visitatori e di espositori ha dovuto fare i conti con questa nuova situazione, ma dalla lettura dei dati parziali disponibili fino a venerdì 4 settembre, bene la presenza di espositori, e soddisfacenti ed in linea con le aspettative del momento quella dei visitatori.

Conforta anche il bacino di appartenenza dei visitatori stessi che copre per intero la Provincia di Taranto, quasi in toto quella di Lecce e con la piacevole presenza di tanti turisti presenti in questi giorni sulle spiagge joniche, richiamati a Manduria dalla Fiera Pessima.

Lodevole ed apprezzabile lo spirito di collaborazione dei visitatori che in maniera corretta hanno rispettato fino ad oggi le semplici regole di prevenzione, dalla sanificazione delle mani all’uso della mascherina e l’evitare di creare assembramenti nei padiglioni. Per quanto concerne l’animazione fieristica, proseguiranno anche in questo fine settimana i laboratori, tutti gratuiti, all’interno dell’area show cooking.

Tutti interattivi e molto apprezzati da adulti e bambini, hanno visto protagonisti importanti e riconosciuti esperti nel campo ambientale, gastronomico e laboratoriale. Per sabato 5, la mattina spazio ai laboratori per bambini, nel pomeriggio degustazione di vini a cura di Cantine “Erario” e “Olio e Salute” a cura dell’Azienda Agricola “Garaguso”.

In serata premiazione del concorso “Nuvole di risate” inserto de LU NUESCIU” a cura della Pro Loco di Manduria. Per domenica 6, in mattinata laboratorio “ Api e Miele” a cura di APULIA FARM. Nel pomeriggio laboratori creativi; degustazione vini a cura “Cantine Pliniana”. A chiusura sempre spazio alle degustazioni di vini, questa volta a cura dell’azienda Vinicola “Tenute Casinovi”.

Tutte le modalità di partecipazione nella sezione “EVENTI” sul sito ufficiale della Fiera: www.fierapessima.it;

Per gli Eventi Musicali in Fiera nell’area esterna Street Food, sabato spazio ai NITROPHOSKA. Domenica 6 è la volta del “REVIVAL POPOLARE: CANTANDO – BALLANDO SOTTO LE STELLE”.

Ricordiamo che questo fine settimana cambiano gli orari della Fiera: dalle ore 10.30 alle ore 22.30 in orario continuato, e che l’accesso in Fiera è gratuito.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: