Lizzano: indagini su auto rubata, forse è quella usata per gli atti intimidatori

Possibili sviluppi nelle indagini in corso per individuare i responsabili degli atti intimidatori compiuti negli ultimi giorni a Lizzano. Un’importante traccia agli investigatori è fornita dal rinvenimento di un’auto che era stata rubata qualche giorno fa proprio a Lizzano. Si tratta di una Fiat Seicento di colore Bordeaux che gli inquirenti sospettano sia stata fatta uscire da qualche garage in cui era occultata, per prevenirne il possibile rinvenimento durante le numerose perquisizioni e che sia stata abbandonata in tutta fretta, prima di poterla fare uscire dal paese poiché tutte le vie di accesso ed uscita erano già presidiate da posti di controllo. Sul posto è intervenuto immediatamente il personale della Sezione Investigazioni Scientifiche del Reparto Operativo di Taranto per rilevare impronte ed individuare e cristallizzare ogni elemento utile all’individuazione degli autori nonché alla ricostruzione dei fatti. Si sta cercando di capire se l’autovettura possa essere stata utilizzata negli episodi criminosi ai danni degli amministratori locali, atteso che la stessa è stata rinvenuta in una strada che poche ore prima era stata già controllata dalle pattuglie dell’Arma, quindi si presume sia stata abbandonata successivamente. I Carabinieri stanno anche passando al setaccio tutte le immagini dei sistemi di videosorveglianza collocati lungo le vie cittadine interessate dagli eventi delittuosi, allo scopo di verificare se l’autovettura sia stata immortalata nei momenti antecedenti e successivi agli episodi criminali.
Intanto prosegue l’imponente dispositivo di sicurezza messo in campo dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Taranto sul territorio del Comune di Lizzano che fornisce continui risultati per ampliare la comprensione info- investigativa degli eventi criminosi che sono stati consumati negli ultimi giorni.
La pressione sulla malavita locale è serrata: negli ultimi tre giorni sono state eseguite complessivamente n. 34 perquisizioni personali, n.16 perquisizioni domiciliari, controllate n. 54 persone sottoposte alla misura degli arresti domiciliari, n. 27 sottoposte alla sorveglianza speciale e n. 11 sottoposte a misure di sicurezza. Controllato n. 197 autoveicoli e identificate n. 251 persone.
Nel bilancio complessivo delle ultime tre giornate sono state elevate 25 contravvenzioni al C.d.S.. I militari del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto continueranno, anche nelle prossime ore, i mirati servizi di prevenzione e repressione sul territorio di Lizzano.

SONY DSC

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: