Libera Manduria celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno

Ogni anno, il 21 marzo, il primo giorno di primavera, l’associazione “Libera – numeri e nomi contro le mafie”, celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno, per ricordare le vittime innocenti di Mafia.

Anche quest’anno, il presidio locale di Libera-Manduria intitolato al capitano Emanuele Basile coinvolge in questa ricorrenza gli istituti scolastici del territorio e, in particolare, quelli di Manduria, Sava, Maruggio, Avetrana, Torricella e San Marzano. Attraverso un percorso a doppio binario, il presidio messapico propone agli alunni delle scuole, che ne hanno fatto richiesta, una fase preliminare di preparazione con lo scopo di far conoscere ai più giovani Libera, la sua storia, i suoi valori fondanti e il suo impegno sociale. In questi giorni, diversi sono gli incontri che alcuni soci stanno tenendo a tal fine in alcuni istituti scolastici.
La fase successiva del percorso prevede la realizzazione di un “prodotto” alla luce delle direttive nazionali (“Coltura e Cultura” l’attenzione a cui fare riferimento nella giornata del 21 marzo 2022) e la successiva condivisione dei lavori nella mattinata del 21 marzo in un incontro online; successivamente nel tratto di strada tra l’I.I.S.S. L. Einaudi e il Liceo Classico De Sanctis-Galilei, avverrà la lettura dei nomi delle vittime innocenti di Mafia a cui seguirà il collegamento in diretta tv dalla piazza di Napoli, dove ascolteremo le parole di Don Luigi Ciotti a conclusione della giornata.

L’obiettivo dell’intera proposta è quello di trasmettere a tutti, giovani e adulti, a partire da piccoli gesti, il senso della comunità e l’importanza del rispetto delle regole. È importante credere e avere la consapevolezza che il bene dell’intera comunità nasce dall’impegno costante e continuativo di tutti e ciascuno, da cui possono scaturire percorsi di cittadinanza attiva, protagonismo nel territorio e antimafia sociale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: