Lecce. In manette due trafficanti: sequestrati oltre 5 KG di droga

Due cittadini albanesi sono stati arrestati ieri dai Finanziari del Nucleo di Polizia Tributaria di Lecce che hanno anche sequestrato 5 kg. di eroina, 350 grammi di marijuana oltre ad un bilancino di precisione e quanto necessario al confezionamento in dosi.
L’operazione, condotta dalle unità specializzate del Gruppo Operativo Antidroga, si è sviluppata nel tardo pomeriggio di mercoledì scorso, quando una pattuglia impegnata nel contrasto del traffico di sostanze stupefacenti, transitando nei pressi della Strada Litoranea Torre Chianca – Casalabate, in località Spiaggiabella, ha visto arrivare un’auto, una Citroen Xsara, da cui sono scesi due persone che, con fare circospetto e dopo essersi più volte guardati intorno, sono entrati in un’abitazione apparentemente disabitata, uscendone immediatamente dopo avervi lasciato un borsone nero che trasportavano al seguito.
Dalle verifiche immediatamente eseguite è risultato che l’autovettura utilizzata dai due individui era intestata ad un italiano pluripregiudicato per vari reati, tra cui anche quelli concernenti la detenzione e lo spaccio di stupefacenti. Pertanto, ritenendo che nella casa individuata potessero essere nascoste sostanze stupefacenti, i Finanzieri si sono appostati attendendo che i due sospetti, nel frattempo allontanatisi, facessero ritorno.
La lunga attesa è stata premiata ieri sera quando , nel fare rientro nell’abitazione, i due sono stati fermati ed identificati. Si tratta del ventitreenne X.E. e nel quarantenne H.M., entrambi albanesi ma residenti a Lecce.
L’immediata perquisizione ha consentito di scoprire, all’interno di un armadio della camera da letto, il borsone contenente 10 panetti di eroina per un peso complessivo di oltre 5 Kg. e, nascosti sotto il materasso della stessa stanza, 350 grammi di marijuana. Sono stati inoltre rinvenuti un bilancino di precisione e il materiale necessario al confezionamento delle dosi.
La perquisizione è stata estesa, quindi, anche all’abitazione dove i due vivono in comune nella quale sono stati sequestrati un PC e un tablet.
I due albanesi sono stati tratti in arresto e tradotti presso il carcere di Borgo San Nicola a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mentre lo stupefacente è stato posto sotto sequestro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: