Lecce: controlli fiscali in tutta la provincia. In 6 casi su 10 manca lo scontrino

Sono stati 167 i controlli effettuati negli ultimi due giorni dai militari della Finanza di Lecce in tutta la provincia nei confronti di diverse categorie di esercenti. Di questi, 103 casi (pari al 62%) sono state accertate violazioni per la mancata o irregolare emissione di scontrini e ricevute fiscali. Tali violazioni vanno ad aggiungersi alle 1.327 (su 2.458 controlli effettuati dello stesso tipo) già individuate dalla Guardia di Finanza, sul territorio dell’intera provincia, fino a mercoledì scorso.
Anche in materia di contrasto all’abusivismo e alla vendita di prodotti contraffatti o non sicuri, sono state eseguite diverse verifiche che hanno portato al sequestro di quasi 3.000 pezzi contraffatti e di oltre 15.000 articoli non sicuri e alla denuncia a piede libero di 14 persone. Particolarmente movimentato è risultato il sequestro, operato a Leverano dalla Compagnia di Lecce, di oltre 2.600 capi di abbigliamento e accessori contraffatti. I finanzieri leccesi hanno individuato dapprima un senegalese che aveva appena acquistato capi contraffatti e subito dopo l’appartamento usato come base operativa da un suo connazionale che faceva da “grossista” per numerosi altri extracomunitari dediti alla vendita di tali prodotti sul litorale salentino. Al Momento dell’intervento, uno dei due ha opposto resistenza nei confronti dei militari (due dei quali hanno riportato lievi lesioni) ed è stato pertanto denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale oltre che per l’illecita attività commerciale, addebitata anche all’altro responsabile.
La Compagnia di Gallipoli ha infine sequestrato 13.250 capi di abbigliamento ad un commerciante cinese. La merce è infatti risultata non in regola con le norme in materia di sicurezza dei prodotti.

06.07.2013 - abusivismo commerciale (1)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: