Ladro di rame tenta la fuga ma finisce in una scarpata: è grave.

Taranto – A più riprese era entrato in un capannone di una ditta privata, all’interno dello stabilimento siderurgico Ilva, da cui aveva tagliato e portato via alcuni spezzoni di cavo di rame di grosse dimensioni. I suoi movimenti erano stati però notati da un vigilante che aveva chiesto l’intervento di due colleghi. Quando, intorno alle 3 della scorsa notte, si è accorto di essere stato scoperto, il ladro ha tentato la fuga ma è precipitato in una scarpata, rimanendo ferito gravemente. Giù dal terrapieno, alto circa 4 metri, è finito anche uno degli addetti alla vigilanza.
Entrambi soccorsi da un’ambulanza dello stabilimento, sono stati trasportati e ricoverati d’urgenza presso il SS. Annunziata. Un altro vigilante, anch’egli precipitato giù dalla scarpata, ha riportato fortunatamente solo alcune ferite alle gambe.
Sul posto sono intervenuti gli Agenti della Volante per gli accertamenti del caso.
Ancora in fase di identificazione, è in stato di arresto per furto aggravato. Tutt’ora ricoverato in ospedale, le sue condizioni restano gravi.

ambulanza e polizia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: