Il dilemma: Manduria o la carriera?

Una scoperta casuale che pone un interrogativo. “Ma il sindaco Massafra ha più a cuore le sorti di Manduria o la sua carriera professionale?” A farla è stato il consigliere comunale di opposizione Arcangelo Durante che
attraverso il sito internet della Asl di Brindisi ha rinvenuto una recente delibera n.1601 del direttore generale dell’azienda sanitaria brindisina, che risale al 16 settembre scorso e contiene l’esito di un concorso per il conferimento di incarico quinquennale di Direttore della Struttura Complessa della disciplina di Chirurgia Generale dello stabilimento ospedaliero di Ostuni (Primario). A questo concorso hanno partecipato tre medici Chirurghi, fra cui il primo cittadino di Manduria. Tutti sono stati dichiarati idonei, però a nessuno è stato affidato l’incarico, poiché i giudizi riportati non hanno convinto i dirigenti che hanno deciso di ripetere il concorso. Ma al di là del risultato, c’è l’aspetto politico che Durante rileva in tutta la vicenda “Se il sindaco Massafra fosse stato dichiarato vincitore”, tenuto conto che la posizione di direttore di struttura complessa potrebbe essere incompatibile con quella del sindaco, avrebbe rinunciato all’incarico professionale, oppure si sarebbe dimesso dalla carica amministrativa, a quel punto favorendo il commissariamento della città, che lui tanto demonizza?” Per Durante questo non è un quesito di poco conto a livello politico, poiché dopo le aspre critiche rivolte al suo predecessore: si pensava di poter disporre di un sindaco “a tempo pieno” e non “part time”, che potesse affrontare e risolvere i tanti problemi della città e a questo punto, conclude Durante, occorre davvero capire (considerate le voci fatte circolare da alcuni partiti prima della sua candidatura a sindaco sulle motivazioni che lo hanno spinto a scendere in campo), a cosa tiene di più Roberto Massafra?

arcDURANTE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: