Franzoso: “Giannuzzi fondamentale per l’intera provincia”

“I dati che Emiliano nel suo piano utilizza come parametri per i tagli ospedalieri sono parziali e non è richiesto che siano applicati in modo standard, visto che il decreto ministeriale prevede espressamente delle eccezioni sulla base dei dati epidemiologici di ogni provincia.” Parte da questo presupposto il consigliere regionale Francesco Franzoso per la sua valutazione sulla riorganizzazione della sanità pugliese. “Il Giannuzzi è strategico non soltanto per il versante orientale ionico, ma per l’intera provincia di Taranto che nell’attuale condizione di emergenza ambientale e sanitaria, non può permettersi di perdere neanche un ospedale. Almeno fino a che non sarà realizzato il san Cataldo, che a quel punto, accorperà anche il S. Marco di Grottaglie. Fino ad allora sia chiaro: nessun nosocomio deve essere tagliato, su questo punto non accettiamo compromessi”. E’ ferma nella sua dichiarazione Francesca Franzoso di Forza Italia che prosegue – “Il decreto alla base del riordino fornisce solo delle linee guida, delle indicazioni per attuare un piano che sia in armonia col territorio e, altro dato da non sottovalutare, non obbliga a scadenze immediate. La scure di Emiliano sulla salute pubblica non si spiega. Il riordino ospedaliero va bilanciato e armonizzato da Manduria a Castellaneta nel suo insieme. E fino a quando l’edilizia sanitaria dell’intera provincia non sarà adeguata ai bisogni di salute complessivi del territorio, nessun ospedale deve essere toccato. Fino ad allora – conclude – l’offerta di salute dovrà continuare a poggiarsi – oltre che sul capoluogo- su tre ospedali di primo livello Manduria, Martina Franca e Castellaneta, più uno di base: il San Marco di Grottaglie”.

Ospedale Pronto Soccorso Manduria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: