Francavilla Fontana: Prc non sosterrà Maurizio Bruno

“Occorre costruire un unico soggetto politico a sinistra che comprenda al suo interno idee e programmi di sinistra. Un unico soggetto politico forte con idee e programmi certi, condivisi, per una città a misura delle fasce sociali e dei soggetti più deboli. Una città che tuteli e difenda i bambini, gli anziani, i disabili, i giovani, che consideri questi soggetti una ricchezza e non una tessera da sistemare. Una città della cultura, dell’arte, della musica, del lavoro solidale”. Questa è l’idea di sinistra del segretario del Partito di Rifondazione Comunista di Francavilla Fontana Avv. Stefano Voccoli, intervenuto nel dibattito aperto nella città degli Imperiali sulle coalizioni politiche in vista della prossima tornata amministrativa del 2014.
Per Voccoli “La formazione del nuovo governo PD/PDL ha distrutto la illusione che finalmente il vecchio mondo della politica potesse non produrre barbarie. L’attesa che, finalmente, su di una idea di cambiamento potessero aggregarsi forze di sinistra e non, emerse dal voto popolare, comunque antitetiche al liberismo di destra, alla commercializzazione dei valori, alla privatizzazione delle risorse umane ed intellettuali, è stata eliminata.” Parallelamente a quanto accade a livello nazionale anche a livello locale, secondo l’esponente del PRC si assiste ad una distruzione delle minime soglie di autostima politica.
“Il Pdl – commenta Voccoli – non riesce a liberarsi dalle idee e dalla cultura politica di personaggi che appartengono oramai al passato di Francavilla Fontana, riciclando uomini senza sostanza sociale e senza futuro. Il Pd, d’altro canto, macina ancora l’idea di realizzare una forza antagonista al centro destra, inglobando nella coalizione fascisti e capitalisti in erba mascherati da pseudo-liberisti, escludendo volontariamente e per noi fortunatamente, in accordo con le nuove linee guida nazionali, il PRC dagli incontri di questa vergognosa coalizione che si arroga definirsi di centro sinistra.”

“Comunque bene ha fatto Bruno ad auto candidarsi a rappresentante del centrosinistra, conscio che sia i suoi padri putativi sia i falsi alleati che incontra nei lavori preparatori della campagna elettorale abbiano lavorato sin da subito ad una sua esclusione e alla ufficializzazione di altro candidato per correre da soli.”

Il segretario Avv. Stefano Voccoli precisa poi che non sosterrà Maurizio Bruno: “Bruno con l’Udc e Noi Centro non rappresenta il cambiamento, non ci rappresenta e non ci interessa”.
E spiega anche le motivazioni: “La politica non è solo aritmetica.
con un pugno di voti a destra non si produce il cambiamento.

“Il Prc di Francavilla Fontana intende aggregare forze ed energie su di una idea e non su uomini – e conclude- “senza idee e senza la cultura del fare la politica non è più utile, diventa un mercimonio, un latrocinio.”

castello imp ffna

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: