Festa dell’albero: “…sono simbolo della vita…”

“Gli alberi sono simbolo della vita, per questo li dobbiamo amare e rispettare. Senza alberi non c’è vita e noi dobbiamo essere i primi a prenderci cura di loro. Per questo sono contenta di

essere qui oggi, con i miei compagni di classe; per celebrare gli alberi e il loro indispensabile contributo alla vita. Ho capito che ci sono persone che trattano male la nostra terra riempiendola addirittura di rifiuti e noi invece la dobbiamo amare e anche proteggere”. Questo è il pensiero di un’alunna della scuola Primaria dell’I.C. Don Bosco di Manduria, coinvolta con tutte le classi alla Festa dell’Albero promossa da Legambiente Manduria che ha voluto così rappresentare il senso della giornata di sabato 29 Novembre 2014

Gesto simbolico per sensibilizzare i ragazzi alla tutela del verde è stata la piantumazione di nuovi alberi nell’ampio cortile esterno della scuola.

Gli alberi – ha affermato agli studenti l’Avv. Giuseppe De Sario, presidente del Circolo di Legambiente – rappresentano, infatti, da sempre un valore inestimabile per l’umanità, sono custodi della nostra memoria e fonte di risorse preziose. Essi sono elementi fondamentali dell’ecosistema e, in modo particolare nelle città, contribuiscono significativamente a contrastare l’inquinamento ambientale e a migliorare la qualità della nostra vita. Quest’anno, però, ci sarà anche una cosa in più. Oltre a piantare alberi, infatti, ci sarà un gesto che unirà da nord a sud le iniziative Legambiente in difesa del verde urbano, un gesto che parla al cuore di chi, come noi, ama la natura: abbracciare un albero. Un gesto che, principalmente, andrà fatto in tutti quei territori dove il verde rischia di sparire sotto al cemento e il rischio idrogeologico è diventato una minaccia ad ogni pioggia. Lo scopo, dunque, è quello di abbracciare un albero non solo per accendere i riflettori sul patrimonio nazionale di biodiversità, ormai sempre più in crisi, ma anche per un gesto di gratitudine verso i nostri amici che ci regalano aria pulita, ombra, frutti

Tenere pianticelle di leccio sono state messe a dimora dai volontari dell’associazione ambientalista, mentre tutti gli alunni della scuola – accompagnati dai rispettivi docenti – facevano da cornice all’iniziativa, fieri di sventolare la bandiera, quasi a ricordare che le piante sono un bene dal valore inestimabile per la salute dell’uomo. Alla manifestazione ha partecipato anche la dirigente scolastica dott.ssa Anna Cosima Calabrese, che ha acceso i riflettori sul rispetto degli spazi comuni e dell’ambiente: ” i bambini hanno capito che si tratta di qualcosa di proprio, che gli appartiene. Un esempio di cittadinanza attiva, di rispetto delle regole e dunque anche dell’ambiente. Con la Festa dell’Albero, la scuola Don Bosco prosegue con quel percorso virtuoso che coinvolge studenti, enti pubblici e associazioni, volto a migliorare l’ambiente in cui viviamo e, con esso, la qualità della nostra vita”

La manifestazione si svolgerà nei prossimi giorni negli altri due Istituti comprensivi della città

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: