Due casi di coronavirus a Manduria. La Asl comunica ai presunti contatti

La notizia circolava già da ieri sera, con nomi e cognomi, poi era stata smentita. Oggi invece è stata confermata dalla Asl e da più parti: a Manduria ci sono due casi di coronavirus. Si tratta di due medici di base.

Il primo dopo aver riscontrato alcuni sintomi si è recato al pronto soccorso dell’Ospedale Giannuzzi per chiedere di essere sottoposto al tampone. I risultati del test sul tampone eseguito sull’altro medico risultato positivo al coronavirus sono giunti in mattinata. Il sospetto è che sia stato contagiato da alcuni suoi pazienti rientrati dal Nord. Si trovano entrambi ricoverati nel reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale Moscati di Taranto. Tutte le persone che presumibilmente potrebbero essere venute a contatto con i medici positivi saranno contattate dalla Asl che informerà sulla prassi da seguire. Qualche preoccupazione per il numero di persone che potrebbero avere avuto contatti con i due medici nei giorni prima della fase #restateacasa. In ogni caso per interrompere il contagio fondamentale non uscire di casa.

Non ci sono altri casi e quegli interventi di sanificazione di locali che qualcuno ha visto sono solo a scopo precauzionale considerato che si tratta di ambienti aperti al pubblico.

Fondamentale per la serenità della comunità, comunque, avere notizie direttamente dai propri sindaci così come stanno facendo in altri Comuni.  I sindaci infatti sono la massima autorità sanitaria. Sarebbe opportuno ricevere informazioni e aggiornamenti quotidiani sull’evoluzione di questa emergenza, su quello che si sta facendo per contrastarla e come i cittadini possono aiutare le istituzioni. Un diritto quello dei manduriani di essere informati da “palazzo” e soprattutto sulle situazioni che riguardano la salute pubblica che purtroppo in questi anni di commissariamento è venuto a mancare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: