Dopo quasi vent’anni di maltrattamenti denuncia il marito: arrestato 62 enne.

Avrebbe maltrattato la moglie da quasi 20 anni.  Un uomo di 62 anni è stato arrestato dai Carabinieri

di Palagiano in esecuzione di un’ordinanza di misura cautelare in carcere emessa, su richiesta della Procura della Repubblica di Taranto, dal GIP del Tribunale jonico. Il provvedimento si è reso necessario dopo la denuncia presentata dalla donna ai Carabinieri di Palagiano, dalla quale è emerso un quadro davvero allarmante, fatto di violenze fisiche, sessuali, verbali e psicologiche, che andavano avanti  da molto tempo. L’ultimo episodio è scaturito al culmine dell’ennesima lite in cui la vittima, a causa del diniego di concedersi sessualmente, sarebbe stata colpita con schiaffi e offesa con minacce e ingiurie dinanzi alla figlia minore. La donna non ha potuto fare altro che chiamare i Carabinieri per sfuggire alle ire del compagno violento e presentarsi in caserma per la successiva denuncia. Le sue dichiarazioni hanno permesso di avviare indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Taranto ed acquisire riscontro delle vessazioni subite dalla moglie nel corso degli anni, concretizzate anche in minacce di morte con l’uso di un coltello, in aggressioni fisiche e continue pretese di rapporti sessuali, che hanno fatto insorgere nella donna un continuo stato d’ansia e timore per la propria incolumità e quella della propria famiglia.

Il Gip presso il Tribunale di Taranto, fatta salva la presunzione di innocenza dell’indagato fino a sentenza definitiva, ha ritenuto sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e il pericolo di reiterazione del reato, disponendo la custodia cautelare in carcere per i presunti reati di “maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale” commessi nei confronti della moglie. L’uomo è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Taranto.

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: