“Cronache da un Museo in guerra” del prof. Angelo Conte negli incontri alla “Gattiana” di Manduria

In occasione del secondo dei “Giovedì” del mese di Aprile, il 21 p.v. la “Gattiana” di Manduria tratterà un argomento che purtroppo continua ad essere di attualità ovvero gli eventi bellici.

 
In particolare si parlerà degli avvenimenti che interessarono la città di Taranto negli anni del secondo conflitto mondiale e immediatamente successivi, che il Prof. Angelo Conte ha ricostruito nel suo libro, “Cronache da un Museo in guerra 1939-1949”, per la Scorpione Editrice.
Tra le catastrofiche conseguenze di ogni conflitto dobbiamo infatti annoverare i
danni inferti al patrimonio culturale, che non colpiscono soltanto il popolo che materialmente lo possiede, ma tutta l’umanità. Fa pertanto opera meritoria chi, nel mezzo di tali tragiche circostanze, si adopera per porre in salvo le testimonianze di natura archeologica o artistica che la storia ci ha consegnato ed è importante che noi posteri ne serbiamo memoria. L’Autore di queste “Cronache” riporta alla luce,
appunto, fatti e persone coinvolti in una impresa disperata: mettere al riparo dalla furia delle armi il patrimonio culturale della città di Taranto e del suo Museo Archeologico. Di entrambi Angelo Conte, archeologo, collaboratore scientifico della Soprintendenza Archeologica per trent’anni, docente e pubblicista, è profondo conoscitore, come testimoniano i numerosi libri che ad essi ha dedicato. Tra questi
ci limitiamo a ricordare “ Taranto-Berlino sola andata. Storia del clamoroso trafugamento della <<Dea in trono>>”, del 2016. 
 
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: