Consorzi di bonifica: lunedì analisi in commissione. M5S porta le carte alla Corte dei Conti

“La relazione sui Consorzi di Bonifica è pronta ma sarà integrata con nuovi documenti acquisiti proprio in queste ore. Da qui la decisione di rinviare a lunedì prossimo i lavori della seduta di Commissione al fine di analizzare altri aspetti sulla condotta e sui comportamenti dei Consorzi”. E’ quanto ha comunicato il presidente de La Puglia con Emiliano, Paolo Pellegrino, informando sull’esito dell’attività svolta sinora in quella che doveva essere l’ultima seduta della Commissione d’Indagine sui Consorzi di Bonifica. Il Presidente ha, inoltre, chiesto e ottenuto all’unanimità il rinvio a lunedì 7 novembre alle ore 12 dell’analisi della relazione sulla gestione dei consorzi.
Intanto il consigliere Regionale del M5S Marco Galante ha annunciato alla stessa commissione l’intenzione di sottoporre tutti i documenti esaminati all’attenzione della Corte dei Conti, organo preposto all’accertamento della sussistenza di eventuali danni e colpe erariali”.
Galante sottolinea, inoltre, da un lato i risultati positivi raggiunti dalla Commissione e, dall’altro, ribadisce quanto già sostenuto nella seduta del 18 luglio in merito alla mancanza di un serio supporto sia da parte degli uffici degli assessorati che dai consorzi stessi che non hanno inviato la documentazione completa; tesi quest’ultima, recentemente supportata anche dal consigliere Paolo Pellegrino (PPE).
“Nonostante la scarsità dei mezzi a disposizione,- ha dichiarato ancora il vicepresidente della commissione d’indagine Marco Galante – dovuto anche al letterale rifiuto di collaborazione da parte degli Uffici degli assessorati e dall’inerzia da parte dei Consorzi che non ci hanno fornito tutta la documentazione richiesta, possiamo affermare di aver raggiunto un importante obiettivo: puntare il faro sulla vera ed unica responsabile della disastrosa situazione finanziaria dei Consorzi: la politica”. Responsabilità che, secondo il consigliere ginosino, sarebbero sia del Commissario straordinario Gabriele Papa Pagliardini, recentemente dimessosi, che dell’assessorato all’agricoltura, al quale, l’art. 35 della Legge Regionale n. 4 del 2012, affida il controllo sui Consorzi.
“Controllo che – prosegue Galante – evidentemente non vi è mai stato in tutti questi anni né in quelli precedenti. L’attuale Assessore alle Politiche Agricole, Leonardo Di Gioia, infatti, già Assessore al Bilancio nella scorsa legislatura, era presumibilmente già a conoscenza della situazione dei Consorzi. Tuttavia, a dimostrazione di una scarsa seria volontà di rendere realmente pubblico quanto accaduto,- sostiene in conclusione il consigliere pentastellato – è riuscito solo a farsi promotore di una proposta di riforma arrivata con largo anticipo rispetto alla fine dei lavori della commissione, riforma che tra l’altro andrebbe rivista incisivamente in numerosi punti.”

consiglio regione puglia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: