Cisternino. Bomba carta sotto casa del candidato sindaco Convertini

Un presunto atto intimidatorio è stato compiuto la notte scorsa contro il candidato sindaco di Cistenino, Luca Convertini: una bomba carta sarebbe stata fatta esplodere intorno alle 22.00 di ieri sotto la sua casa. Il candidato ha presentato denuncia contro ignoti.
Indagano i Carabinieri.
Intanto solidarietà a Convertini è stata espressa dall’On. Nicola Ciracì (CoR – Conservatori e Riformisti), “in attesa di conoscere cosa sia successo esattamente”.
“Si spera ovviamente – afferma Ciracì – possa essersi trattato di una semplice bravata, ma intanto è meglio stigmatizzare episodi del genere, specie se si verificano alle soglie di una campagna elettorale che si preannuncia particolarmente delicata».
«Anche di questo – prosegue il deputato – ho parlato già stamane con Sua Eccellenza il Prefetto di Brindisi Dottor Annunziato Vardè, che incontrerò di persona lunedì stesso per fare il punto della situazione ed esporgli alcune preoccupazioni a circa un mese da elezioni importantissime in tutto il territorio provinciale».
«Sento comunque di poter dire – aggiunge – che gli sforzi profusi dal Dottor Vardè e dagli uffici della Prefettura in genere, al fine garantire l’ordine e la sicurezza pubblici, anche in vista dell’imminente appuntamento con le urne, sono sin d’ora encomiabili.
«Ragion per cui ritengo di affermare, senza il timore di essere smentito – conclude Ciracì – che le premesse sono delle migliori, sebbene sia il caso di mantenere alta la soglia dell’attenzione e il livello di guardia soprattutto per quanto concerne la città di Brindisi».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: