Chiusa pasticceria ai Tamburi. Sequestrati 200 Kg di prodotti. Le foto

200 chili di prodotti di pasticceria stoccati senza alcun rispetto delle norme in materia di igiene sono stati sequestrati ieri dal personale del Dipartimento di Prevenzione della A.S.L. di Taranto e militari del N.A.S. Carabinieri nel corso di controlli eseguiti congiuntamente per verificare e garantire la conformità degli ambienti di produzione e vendita di alimenti e allo scopo di prevenire i rischi per la salute pubblica.
La verifica ha interessato una attività di pasticceria con sede al rione Tamburi, a Taranto ed ha portato alla chiusura di un locale utilizzato come deposito alimentare.
Il provvedimento si è reso necessario per il mancato rispetto delle norme di igiene e sicurezza in materia alimentare e sanitaria. Il locale era privo, infatti, privo dei requisiti minimi per le inidonee modalità di conservazione dei prodotti.
Il direttore della Struttura Complessa S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) della ASL-TA, oltre al sequestro degli alimenti ivi contenuti, ha disposto l’immediata sospensione del deposito e inibito l’utilizzo della struttura.
I controlli proseguiranno nelle prossime settimane e saranno intensificati con l’avvicinarsi della stagione estiva.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: