Celiachia. Dal 1° aprile al via la sperimentazione del buono elettronico.

A partire dal 1° aprile prossimo nella ASL BT sarà avviata la sperimentazione dei buoni elettronici per gli assistiti affetti da celiachia

e verrà poi estesa a tutte le ASL regionali dal 1°luglio. Il nuovo buono elettronico permetterà di allargare la platea dei distributori di prodotti senza glutine e consentirà un monitoraggio più dettagliato della spesa sostenuta con i buoni.
La notizia è stata accolta con grande favore dal consigliere del M5S Mario Conca che adesso spera che nel prossimo consiglio regionale possa essere approvata la mozione dallo stesso presentata otto mesi fa per estendere i vantaggi della dematerializzazione di buoni su tutto il territorio nazionale.
“La mozione che ho presentato – afferma il pentastellato – chiede di portare all’attenzione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome sia la questione relativa all’allineamento tra i sessi del valore dei buoni per l’acquisto di prodotti specificamente formulati per celiaci, che la dematerializzazione degli stessi, proponendo che ai soggetti affetti da celiachia, l’azienda sanitaria locale di residenza rilasci un codice personale valido su tutto il territorio nazionale da inserire elettronicamente nella tessera sanitaria o altro sistema informatico, insieme al limite massimo di spesa. In questo modo i tanti residenti pugliesi, che per studio o lavoro si trovano a vivere temporaneamente in altre regioni, potranno comprare i prodotti senza glutine ovunque senza dover ricorrere al pacco postale inviato dalla loro famiglie. L’auspicio – conclude – è che sempre più punti vendita e GDO si possano fidelizzare all’iniziativa per far sì che una maggiore capillarità, col tempo, aumenti il potere di acquisto dei cittadini celiaci”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: