Alternanza scuola-lavoro, Pisicchio: “Convocherò le associazioni studentesche. Si faccia chiarezza”

“Convocherò al più presto in audizione i rappresentanti delle associazioni studentesche. Se i fatti denunciati dovessero

risultare veri saremmo di fronte a una grave distorsione di una legge nata con altre finalità: formare i nostri giovani al mondo occupazionale e non di certo alla piaga dello sfruttamento”.

Lo dichiara il consigliere regionale de La Puglia con Emiliano e presidente della VI Commissione Scuola, Lavoro e Formazione, Alfonso Pisicchio, commentando la denuncia, raccolta dagli organi di stampa, delle associazioni studentesche sugli effetti dell’alternanza scuola-lavoro.

“L’incontro in Regione – spiega – servirà a capire le criticità di questo sistema, a raccogliere le testimonianze dei ragazzi e a porvi delle correzioni visto che anche le istituzioni, in questa vicenda, devono necessariamente assumere una posizione e dare al più presto delle risposte”.

“Ho apprezzato moltissimo la sensibilità e la disponibilità della direttrice dell’Ufficio scolastico regionale, Anna Cammalleri, pronta a far luce su questi casi. Abbiamo letto in queste ore di ragazzi sottoposti a ogni tipo di sfruttamento, anche a mansioni assolutamente distanti dalle finalità di questa legge. Sono convinto che i colleghi della VI Commissione da me presieduta – conclude Pisicchio – vorranno al più presto analizzare e affrontare il tema”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: