Castellaneta: cade nella gravina in stato confusionale, ritrovata dai Carabinieri

Era all’ingresso di Castellaneta, in Contrada Stingeto, la donna che, allontanatasi dalla propria abitazione, in evidente stato confusionale, è caduta nei pressi della locale gravina naturale. In un momento di lucidità ha chiamato i Carabinieri chiedendo aiuto pur non sapendo riferire ulteriori dettagli nè il motivo della sua presenza in loco. La segnalazione è stata quindi subito transitata alla Centrale Operativa del Comando Compagnia di Castellaneta dove l’operatore in turno ha continuato a trattenere la donna. Durante la conversazione, durata oltre 10 minuti, la donna ha ripetuto di temere per la propria vita e di trovarsi intrappolata all’interno della gravina di Castellaneta. È stata, quindi, subito avvisata la Prefettura di Taranto, che ha fatto scattare il piano di intervento coordinato per le ricerche di persone che prevede l’avvio di una battuta di ricerca.
493 DSCF1438
Per tale attività impegnati oltre ai militari della locale Compagnia anche i Vigili del Fuoco considerato che si tratta di una zona impervia per le sue caratteristiche morfologiche. Scesi quindi dalle aspre pareti, si è proceduto ad eseguire l’attività di ricerca sia dal basso della naturale insenatura che dall’alto. Grazie a questa attività, dopo poco la donna è stata ritrovata.
Sottoposta a cure mediche da personale del locale “118” intervenuto, è stata riscontrata fisicamente in buone condizioni, ma trattenuta presso il locale nosocomio per evidenti problemi psichici. A sostegno delle ricerche era stato richiesto anche l’intervento del 6° Elinucleo di Bari che avrebbe provveduto ad una ricognizione dall’alto, volta ad individuare la presenza della donna grazie all’ausilio di un sensore termico. Tale dispositivo non è stato necessario grazie alla rapidità dell’intervento ed al conseguente tempestivo rintraccio della malcapitata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: