Borseggiatrici napoletane al mercato di Martina Franca

Da alcune settimane il crescente numero dei borseggi in occasione del mercato settimanale aveva indotto il Commissario di Martina Franca ad istituire appositi servizi per contrastare il fenomeno.
Indagando, gli agenti avevano accertato che i borseggi venivano compiuti prevalentemente da donne. E così ieri mattina, durante uno di questi servizi, i poliziotti, mimetizzati tra la gente, hanno notato due donne che, per nulla interessate agli acquisti, erano sempre presenti tra le bancarelle più affollate.
Nella mattina di ieri, nel corso di uno di questi servizi i poliziotti, mimetizzati tra la gente, notavano due donne che per nulla interessate agli acquisti erano sempre presenti tra le bancarelle più affollate.
Le due signore, accortesi di essere osservate, hanno tentato di allontanarsi dalla zona senza farsi notare, ma i poliziotti non le hanno perse di vista e, dopo averle raggiunte, le hanno bloccate.
Entrambe di origine campane, rispettivamete di 40 e 30 anni, pluripregiudicate le due donne, non sono riuscite a dare una convincete spiegazione sulla loro presenza a Martina Franca. A loro carico sono risultati numerosi provvedimenti di Fogli di Via da comuni italiani sempre per lo stesso reato. Una delle due nel corso degli accertamenti continuava ad offendere i poliziotti e perciò è stata denunciata in stato di libertà peer oltraggio a P.U..
Nei loro confronti gli agenti hanno avviato il procedimento amministrativo finalizzato al provvedimento di divieto di far ritorno nel comune di Martina Franca.

polizia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: