Avvio ex guardia medica a S. Pietro in Bevagna è una Fake news. Morgante chiede intervento della ASL

L’avvio del Servizio di Continuità Assistenziale (Ex Guardia Medica) nelle località turistiche della provincia di Taranto era stato annunciato con una nota dell’Ufficio Stampa della Asl di Taranto a partire dal 6 Luglio. In realtà per San Pietro in Bevagna si è trattato di una Fake news

perché ancora ad oggi non esiste alcun servizio nella marina manduriana che subisce l’ennesima penalizzazione.

La questione è stata affrontata dal Consigliere Regionale Luigi Morgante che, sempre attento alle questioni della sua comunità, ha sollecitato la Asl a ripristinare il servizio.

“S. Pietro in Bevagna, frazione balneare del comune di Manduria, nonostante la stagione estiva sia da tempo entrata nel vivo, è ancora sprovvista del servizio di Guardia Medica.
Un servizio di normale civiltà e decoro, oltre che un primo, fondamentale presidio per garantire il diritto alla salute, all’assistenza e alle cure garantito e riconosciuto dalla Costituzione, per una comunità allargata ai numerosi turisti su un tratto incantevole di costa jonica.
Un servizio la cui assenza vanifica qualsiasi investimento, sforzo e tentativo di promozione e valorizzazione del territorio, che non può prescindere da una sanità all’altezza, semplicemente all’altezza di aspettative ed esigenze. Una penalizzazione che diventa un autogol inaccettabile e disastroso, che va ben oltre i notevoli disagi arrecati all’utenza.
Per questo sollecito i vertici dell’ASL a intervenire tempestivamente – anche se è un paradosso, alla luce di quanto accaduto e sta accadendo – per ripristinare la Guardia Medica a S. Pietro in Bevagna”
.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: