Assiduo cliente rapinò macelleria: in carcere 25enne riconosciuto dalla vittima

Lizzano – E’ l’autore di una rapina a mano armata messa a segno ai danni di una macelleria di Lizzano. Simone Pasquale Zecca, 25enne pluripregiudicato lizzanese, è stato arrestato dai Carabinieri del Comando Stazione locale in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto.
Il giovane, già sorvegliato speciale, dovrà scontare la pena di 4 anni e 6 mesi di reclusione per rapina aggravata in concorso.
Secondo quanto accertato dai militari, Zecca, il 5 dicembre del 2010, travisato da un passamontagna e armato di pistola, sorprese alle spalle il commerciante e, dopo avergli sottratto l’incasso della giornata pari a 2 mila euro, si dileguò a bordo di un’autovettura station wagon Fiat Marengo in cui ad attenderlo c’era un complice.
Per giungere alla sua identificazione determinanti sono state le dichiarazioni della vittima che ne aveva riconosciuto il taglio degli occhi, il timbro di voce, benché volutamente distorta, e perfino la fragranza del profumo usato dal rapinatore, tutti elementi che hanno portato gli investigatori sulle tracce del 25enne, assiduo cliente della macelleria.

713 ZECCA Simone Pasquale

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: