7 Febbraio 2022 Giornata Nazionale Contro il Bullismo e il Cyberbullismo

Bullismo e cyberbullismo, due fenomeni purtroppo oggi in crescita, complice anche il momento particolare che vede le nuove generazioni sempre più isolate dietro ad uno schermo. Una vera e propria piaga sociale se si pensa che, secondo un’indagine ISTAT, il 50% dei ragazzi intervistati tra gli 11 e i 17 anni riferisce di essere stata vittima di bullismo.  

Per prevenire e contrastare queste dinamiche bisogna che i giovani vengano accompagnati nel loro percorso di crescita e possano così costruire relazioni basate sul rispetto reciproco e sulla
solidarietà, con particolare attenzione alla vita di gruppo e alla consapevolezza di se stessi e di chi sta loro accanto.

Per questo, il 7 Febbraio ricorre la Giornata Nazionale contro il Bullismo a scuola, istituita nel 2017,  in coincidenza con la Giornata Europea della Sicurezza in Rete. “Un nodo blu contro il bullismo” è lo slogan che da allora costituisce il simbolo di questa importantissima iniziativa.

Per l’occasione tutte le istituzioni scolastiche italiane sono chiamate a schierarsi in modo unanime e deciso  contro il bullismo, dedicando l’intera giornata ad iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte agli studenti e all’intera comunità. 

Anche l’Amministrazione Comunale di Manduria, in sinergia con gli Istituti Scolastici di ogni ordine e grado, intende avviare un percorso di sensibilizzazione, partito già con il contrasto alla violenza e non discriminazione, al fine di educare alla nonviolenza e al rispetto reciproco.

Pertanto,  lunedì 7 febbraio, in occasione della Giornata Nazionale contro il Bullismo e il
Cyberbullismo, #IlNodoBlu, simbolo della Lotta Nazionale delle Scuole contro il Bullismo, verrà
consegnato all’interno di tutti gli Istituti come simbolo di responsabilità condivisa e alleanza tra Amministrazione e Scuole nella lotta al fenomeno del bullismo.
In questi giorni, inoltre, #IlNodoBlu sarà visibile sul sito del Comune di Manduria per tutto il mese corrente, su tutti gli Istituti Scolastici e in Piazza al fine di sensibilizzare e prevenire un fenomeno purtroppo sempre più diffuso.