“Sicura-mente in rete”: primo corso rivolto ai ragazzi su dipendenze da internet

“Sicura-mente in rete”, come difendersi dai pericoli dell’abuso di social network e di internet e prevenirli. E’ giunto a conclusione

il progetto che si è svolto all’Istituto comprensivo Ascanio Grandi di Lecce fortemente voluto dalla dirigente Anna Lucia Graziuso. L’attività di educazione alla salute è stata promossa, nel corso di questo anno scolastico, dalla Sezione Dipartimentale della Asl di Lecce “dipendenze patologiche del Sert diretta dal dott. Roberto Buttazzo e in particolare dalle esperte dott.ssa Fiammetta Perrone e dott.ssa Adriana Serra in collaborazione con il Centro Studi della Cooperativa Arcobaleno di Lecce.

Il progetto “Sicura-Mente in rete” ha avuto la finalità di sensibilizzare gli alunni delle seconde e terze classi ad un uso responsabile delle tecnologie informatiche, di internet e dei social-network, in modo tale che i ragazzi sviluppino competenze sociali e civiche di cittadinanza nell’ambito della rete, nel rispetto delle regole di convivenza civile e di sicurezza nella navigazione e favorire il confronto tra pari sul tema della vita virtuale.

Durante l’anno scolastico sono stati programmati, d’intesa con le docenti referenti alla salute, alcuni interventi nelle singole classi, è stato attivato lo Sportello d’ascolto e un Laboratorio “Selfie” pomeridiano di approfondimento delle tematiche, guidato dal dott. Maurizio Mellito. La metodologia didattica del progetto è stata quella della peer-education e della partecipazione attiva che permette agli alunni di sperimentale nuove life-skills e competenze e atteggiamenti critici della vita di Internet al fine di essere ben consapevoli delle insidie che sono presenti in rete, riconoscerle ed evitarle. Naturalmente l’attività è stata incentrata sulla necessità di saper utilizzare accuratamente i nuovi strumenti tecnologici evitando abusi che possono portare a dipendenze patologiche.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: