Sava. Tentano di rubare un’autovettura parcheggiata in strada: due arresti.

Sono stati sorpresi a forzare con uno “spadino” il nottolino della serratura di una Lancia Y parcheggiata in strada, in prossimità dell’abitazione della proprietaria

. Cosimo Gatto, 39 anni, originario di Oria (BR), e Gianluca Mazza, 21 anni, di Manduria (TA), entrambi con precedenti specifici per delitti contro il patrimonio, sono stati arrestati in flagranza per tentato furto aggravato in concorso.
Sono stati i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Manduria, transitando in Via Manzoni a Sava, a notare i due che, alla vista dei militari, con una mossa fulminea, hanno tentato invano di nascondersi dietro l’autoveicolo, cercando allo stesso tempo di disfarsi dello spadino, di una chiave a stella e di una centralina elettronica che sarebbe servita per mettere in moto l’utilitaria che intendevano rubare. Per loro sfortuna, però, ai militari non sono sfuggiti i loro movimenti e li hanno fermati e perquisiti. Gatto aveva con sé un foglio scritto a mano riportante marca e modello di sette autovetture, probabilmente quelle di cui qualcuno aveva commissionato il furto. Nell’auto del Mazza sono stati, poi, rinvenuti altri arnesi da scasso: una chiave a pappagallo ed un cacciavite.
Gli attrezzi, componenti il “kit da specialista di furti d’auto” sono stati sequestrati dai Carabinieri che, dopo aver ricevuto la denuncia di tentato furto aggravato da parte della proprietaria del veicolo, hanno tratto in arresto i due, sottoposti ai domiciliari presso le proprie abitazioni, così come disposto dal P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto, dott.ssa Giovanna CANNARILE.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: