Il Prof. Francesco D’Andria nominato Accademico dei Lincei

Il prof. Francesco D’Andria, ordinario di Archeologia e Storia dell’Arte greca e romana dell’Università del Salento, è stato

eletto socio corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei nella Classe di Scienze Morali, Storiche e Filologiche, Categoria II Archeologia. Per la sua nomina, votata all’unanimità, sono state tenute in considerazione, insieme ai meriti scientifici del professore, le attività di scavo e di restauro in Turchia, nel sito di Hierapolis, e la scoperta, in Salento, del Santuario dell’Atena di Castro.

La cerimonia di nomina si svolgerà in Roma a Palazzo Corsini il prossimo novembre.

L’Accademia Nazionale dei Lincei, fondata nel 1603, ha annoverato fra i suoi primi soci Galileo Galilei e viene considerata la più antica Accademia scientifica esistente. Si compone di 540 membri divisi in due Classi: Scienze fisiche, matematiche e naturali e Scienze morali, storiche e filologiche. Ogni classe è ripartita in diverse categorie, comprendenti 180 soci nazionali, 180 soci corrispondenti e 180 soci stranieri. La nomina è a vita e si accede attraverso un complesso e riservato procedimento di cooptazione.

Massima istituzione culturale italiana, ente pubblico non economico, l’Accademia dei Lincei è classificata tra gli enti di primo livello di notevole rilievo e partecipa con i suoi rappresentanti alle riunioni delle Accademie Nazionali dei Paesi del G7. Attualmente presieduta dall’economista Alberto Quadrio Curzio, dal luglio 1992 è consulente scientifico e culturale del Presidente della Repubblica che le ha accordato l’Alto patronato permanente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: