Manduria: controlli della polizia nelle marine e luoghi di villeggiatura

Da alcuni giorni è in atto un dipositivo di controllo da parte degli Agenti del Commissariato di P.S. di Manduria, diretti dal Dr. Francesco CORRERA, in collaborazione con gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce. Si tratta di una intensa attività di prevenzione nel territorio con particolare riguardo alle frazioni marine di Torre Colimena e San Pietro in Bevagna e, più in generale, lungo la fascia costiera ricadente nella propria giurisdizione. Sono stati effettuati numerosi posti di controllo a scacchiera lungo le arterie principali, nel corso dei quali sono state identificate 257 persone, controllati 95 autoveicoli e 41 cicmomotori, elevate 29 contravvenzioni ai sensi del C.d.S., sequestrate 6 autovetture e 9 ciclomotori. I controlli hanno interessato anche quei soggetti sottoposti a misure di prevenzione o a misure alternative al carcere, durante i quali un giovane è stato denunciato per inosservanza alle prescrizioni imposte dalla Sorveglianza Speciale della P.S.. L’attività su strada ha portato alla denuncia in stato di libertà di un pregiudicato di origine albanese di 29 anni, residente a Bari, trovato alla guida di una autovettura, priva di assicurazione obbligatoria, all’interno della quale è stato rinvenuto un grosso scalpello, sulla cui detenzione il giovane non ha fornito alcuna spiegazione. Per questo insieme alla sua compagna, anch’essa con precedenti a carico, sono stati accompagnati negli Uffici di Polizia dove al termine delle formalità di legge – relativamente al possesso di arnesi atti allo scasso ed al sequestro dell’auto – sono stati muniti di foglio di via obbligatorio, con divieto di farvi ritorno per anni tre.
Stessa sorte è toccata a due pregiudicati di origine brindisina, individuati e fermati dagli equipaggi della Polizia di Stato mentre si aggiravano a bordo di una autovettura nella zona delle case popolari.
Durante il controllo documentale il conducente dell’auto è risultato privo di patente di guida, per cui il mezzo è stato sottoposto a sequestro ed il giovane denunciato in stato di libertà per guida senza patente. Inoltre, gli stessi giovani, in considerazione dei loro precedenti penali e del fatto che non hanno fornito alcuna spiegazione circa la loro presenza nella provincia jonica, sono stati muniti di foglio di via obbligatorio.
I servizi proseguiranno anche nei prossimi giorni.
volante-polizia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: