Anche a Manduria operazione “Ellenika”

C’è anche un residente a Manduria tra le 71 persone arrestate nel corso di un blitz, eseguito nella notte, in diversi paesi tra cui le regioni Abruzzo e Puglia, dei carabinieri del Ros, che hanno stroncato un traffico di droga dai Balcani. E’ Luca Attilio Mingolla, 67 anni, originario di Avetrana, meccanico, già noto per ricettazione. Nei confronti degli indagati la Procura distrettuale antimafia dell’Aquila ha chiesto e ottenuto ordinanze di custodia cautelare per associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. Sequestrati oltre due quintali di eroina afgana e 5 quintali di marijuana. La maxi operazione, denominata “Ellenika”, riguarda Italia, Albania, Bosnia e Kosovo.

Nel mirino del Ros una organizzazione ben ramificata, ritenuta responsabile del traffico di centinaia di chili di eroina e marijuana. Le indagini, spiegano gli investigatori, sono state sviluppate nell’ambito di un progetto europeo di contrasto alla criminalità balcanica, con il supporto di Europol e della Dcsa, in stretta collaborazione con la polizia albanese, bosniaca, slovena, croata e kosovara. Gli oltre due quintali di eroina e i cinque quintali di marijuana sequestrati erano destinati ad una organizzazione radicata in Abruzzo, che commercializzava la droga sul mercato locale e su quelli delle Marche e della Puglia. Mingolla secondo gli inquirenti rientrava in quella rete di contatti che l’organizzazione aveva allacciato sul territorio. Ritenuto un corriere dell’eroina in arrivo dai Balcani Mingolla fu coinvolto nel ritrovamento di un maxi carico di droga, il 22 aprile del 2012, sulle coste del Salento. Per quel ritrovamento, una coppia di albanesi finì in arresto dopo due giorni.

carabinieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: