Xylella. Una discoteca nelle campagne delle eradicazioni. Casili (M5S): “Follia”.

Abbattono gli ulivi e costruiscono una discoteca: nel Salento al danno qualcuno prova ad aggiungere la beffa.

“Un’autentica follia” non si fa attendere il commento spietato del consigliere M5S salentino Cristian Casili dopo che ieri il Consiglio Comunale di Taviano ha votato all’unanimità una deroga allo strumento urbanistico che consente la costruzione di una discoteca in zona agricola.
“Ci chiediamo come mai la Regione dia parere favorevole a questi scempi paesaggistici? – dichiara il consigliere salentino del Movimento 5 Stelle – Richiederò personalmente all’Assessore alla Pianificazione territoriale arch. Curcuruto tutti gli atti autorizzativi e i verbali della conferenza di servizi relativi al progetto di una discoteca in una zona agricola dove tra l’altro sono stati espiantati degli ulivi con la scusa della presenza della Xylella. – dichiara Casili che incalza – Anche qui vogliamo vederci chiaro e capire chi ha autorizzato questi abbattimenti. I Comuni come Taviano che hanno strumenti urbanistici obsoleti e anacronistici, devono essere obbligati ad adeguarli ai nuovi indirizzi di pianificazione del territorio fino ad allora la Regione Puglia deve annullare queste conferenze di servizi aventi in oggetto richieste di deroga agli strumenti urbanistici comunali visto il processo messo in atto nella governance del territorio. E’ inconcepibile che le nostre campagne si trasformino in discoteche, – conclude il pentastellato – senza preoccuparsi delle ulteriori ricadute che un tale atto di trasformazione può comportare sulle condizioni già critiche della nostra agricoltura.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: